NOVITÀ

VISITA IL NOSTRO SHOP

PICARIELLO ARREDO DESIGN

Innovazione Tecnologica Novità

Caffè d’autore con la nuova Collezione D. griffata La San Marco

caffe-dautore-con-la-nuova-collezione-d-griffata-la-san-marco

Tecnologia all’avanguardia abbinata ad un elegante design per un caffè inimitabile. La nuova collezione D. di La San Marco è l’oggetto del desiderio per chi ama l’arte del caffè e si lascia conquistare dal fascino dell’innovazione. D. Collection è disponibile in 3 versioni per un caffè dal gusto unico ed esclusivo: multiboiler (“MBV” e “MB”), a caldaia unica con scambiatori di calore (“C”) e, infine, con quadro comandi touch screen 5” (“T”).

Il primo è il modello di punta della collezione ed integra la tecnologia “pressure profiling”, che permette al barista una regolazione precisa del profilo di pressione, con quella “temperature profiling”. Il secondo modello offre ai migliori baristi del mondo il piacere della guida e della sfida, il potere di regalare esperienze sensoriali uniche. La terza versione, interamente touch, è stata pensata per i baristi che prediligono la semplicità̀ di utilizzo, non avendo necessità di gestioni dedicate delle temperature.

Frutto di un’attenta ricerca e di un’accurata industrializzazione dei processi, la D.Collection si posiziona al top della gamma delle macchine La San Marco, riconosciuta eccellenza di settore da oltre un secolo.

L’ultima linea La San Marco è disponibile presso Picariello Arredo Design, dallo scorso primo marzo concessionario autorizzato anche per le province di Salerno e Benevento.

Innovazione Tecnologica

Cottura professionale thermaline Electrolux Professional: l’eccellenza che viene dalla Svizzera

L’eccellenza svizzera nella cottura professionale thermaline di Electrolux Professional. La storia di thermaline ha inizio nel 1871 a Sursee, in Svizzera, ed è direttamente collegata al marchio Therma, leader nel mercato. Thermaline, che ha conquistato il Red Dot Award 2014 per il Design, offre apparecchiature con tecnologia all’avanguardia, elevata qualità, design innovativo e facilità di utilizzo, grazie alle conoscenze acquisite da un’esperienza centenaria.

Sono tre i modelli thermaline tra i quali scegliere. Partiamo dalla gamma di cottura modulare “Made to Measure” di Electrolux Professional, pensata come partner ideale di ogni chef per soddisfare i requisiti di hotel a cinque stelle e di ristoranti ricercati grazie ad una tecnologia sempre all’avanguardia e ad un design esclusivo.

La gamma di cottura thermaline Modulare 90 di Electrolux Professional è invece dotata di una solida struttura interna resistente agli urti e alla corrosione. La piastra Free-cooking permette di cuocere il cibo direttamente sulla superficie di cottura oppure indirettamente con l’utilizzo di pentole e padelle. Il display in vetro retro-illuminato unico e i caratteri a LED altamente visibili, nelle funzioni elettriche, garantiscono il pieno controllo di funzionamento.

La grande flessibilità del sistema thermaline Modulare 85 offre infine molteplici configurazioni (contro parete e schiena contro schiena) così come un’ampia gamma di funzioni, piani di cottura, piani di lavoro e vani (caldi, refrigerati, neutri e di mantenimento).

Innovazione Tecnologica Novità

Veloce e a basso consumo di energia: ecco il nuovo supercompatto di “Moretti Forni”

veloce-e-a-basso-consumo-di-energia-ecco-il-nuovo-supercompatto-di-moretti-forni

Piccolo, veloce e con performance eccezionali: sono queste le caratteristiche di S50E, il nuovo forno elettrico statico della gamma serieS di Moretti Forni. I vantaggi sono davvero infiniti: basti pensare alle tecnologie brevettate per un risparmio energetico mai visto prima e alle camere di cottura modulari, specificatamente studiate per la produzione di pizza, pane, pasticceria e gastronomia. Il nuovo supercompatto forno serieS S50E è la soluzione ideale per ristoranti, pizzerie, bistrot, dark kitchen, caffé, pasticcerie e bakeries.

Il brevetto Fource™, che riduce del 20% la potenza installata mantenendo inalterata quella effettivamente disponibile, lo rende il prodotto ideale da inserire anche in ambienti e zone vincolate a restrittive norme energetiche e di sicurezza. La qualità del prodotto finale è assicurata al 100 per cento.

Continua a Leggere

Novità

L’estate è più fresca con i dispenser di bevande Electrolux Professional

lestate-e-piu-fresca-con-i-dispenser-di-bevande-electrolux-professional

L’estate è alle porte ed Electrolux Professional propone la soluzione ideale per l’erogazione di bevande fredde in modo veloce e assolutamente sicuro.

I Dispenser Electrolux Professional sono versatili e facili da usare e consentono di offrire ai tuoi clienti nuovi e deliziosi drink. Dotati di vasche intercambiabili per soddisfare ogni richiesta e far crescere il tuo business, sono poco ingombranti e semplici da gestire anche in spazi ristretti. Facili da utilizzare e pulire dopo l’uso, garantiscono, grazie all’erogazione del prodotto fino all’ultima goccia, zero sprechi.

Sono inoltre dotati della funzione di mescolamento per succhi freschi, caffè o tè con sistema di schiumatura minima. I Dispenser Electrolux Professional erogano quattro gusti diversi per un’offerta ampia e gustosissima di bevande alla giusta temperatura.

Buona estate con Electrolux Professional.

Novità

LiberoPro di Electrolux Professional: stile e performance in cucina

Prestazioni elevate, design, facilità d’uso ed efficienza energetica: sono solo alcune delle caratteristiche dei piani di cottura LiberoPro di Electrolux Professional, il fornitore globale per il mondo della Ristorazione, Coffee&Beverage e della Lavanderia Professionale. Il sistema di induzione garantisce una cottura ad alta efficienza energetica, caratterizzata da elevata potenza con le pentole grandi e massima precisione con quelle piccole.

La velocità e la flessibilità di funzionamento sono assicurate dal sistema di riscaldamento a induzione e dal controllo elettronico intelligente per una eccellente uniformità di cottura su una superficie antiaderente e idonea al contatto con gli alimenti. L’operatore può impostare il livello di potenza e il tempo, utilizzando le soluzioni LiberoPro anche per le preparazioni più delicate, come caramello o cioccolato fuso.

Continua a Leggere

L' Intervista

Nocera (AD – de La San Marco): “Con la nuova macchina D. celebriamo cento anni di storia nel segno della qualità e dell’innovazione”

“Qualità, affidabilità, innovazione e tutela del valore nel tempo sono caratteristiche che ben descrivono le macchine che progettiamo e costruiamo nel nostro stabilimento di Gradisca d’Isonzo, in provincia di Gorizia”. Roberto Nocera, Amministratore Delegato de “La San Marco”, leader mondiale nella produzione di macchine per caffè, sintetizza così cento anni di storia che hanno attraversato, senza soluzione di continuità, anche due guerre mondiali. “L’evoluzione nel tempo delle nostre macchine è scandita dai tanti esemplari che sono rimasti nel cuore di appassionati e collezionisti di macchine per caffè professionali”. Dal modello 900, degli inizi del secolo scorso, firmato con il mitico leone alato accompagnato dall’originale scritta La San Marco, alla prima macchina a leva, la meravigliosa Atlantic degli anni 40; dai modelli degli anni cinquanta “Lollobrigida” e “Disco Volante” ai recenti modelli immessi sul mercato nell’era del nuovo logo SM con macchine, tra le altre, del calibro della 95, della 100, della 105 MULTIBOILER, della TOP85, della TOP80GOLD, della LUXURY e della V6. Fino ad arrivare alla D., la macchina creta per segnare in modo indelebile il traguardo prestigioso dei 100 anni di attività.

Macchine nelle ritroviamo tecnologie di ultima generazione, molte delle quali coperte da brevetti internazionali.

Sì, assolutamente. Mi sembra giusto citare, come esempio, la tecnologia  ACT per il controllo istantaneo del profilo di temperatura durante l’erogazione del caffè, la tecnologia Pressure Profiling o la tecnologia CLASS che, applicata alle macchine a leva, rende questa tipologia di macchine facili da usare e, soprattutto, conformi alle cogenti normative comunitarie e internazionali. E ancora: la tecnologia OC messa a punto per l’erogazione del caffè filtro, la tecnologia SMART che, applicata ai grinders on demand, consente di liberare l’utente finale da operazioni ripetitive e senza valore aggiunto. In ultimo va citata la tecnologia remote control che attraverso un’app messa a punto in SM consente al cliente di poter beneficiare di un’assistenza in tempo reale da parte di centri di assistenza che magari si trovano a centinaia o a migliaia di chilometri di distanza dalla macchina che necessita assistenza. Ciò a vantaggio, non solo del cliente, ma anche e soprattutto dell’ambiente, visto che molte regolazioni e controlli possono essere eseguiti, grazie alla nostra app, senza spostare uomini e mezzi.

Continua a Leggere

Novità

Sigep, al via l’edizione digitale. Ma è già pronta la road map per la fiera di Gennaio in presenza

sigep-al-via-ledizione-digitale-ma-e-gia-pronta-la-road-map-per-la-fiera-di-gennaio-in-presenza

Sarà interamente digitale l’edizione 2021 del Sigep di Rimini. Giunto alla 42esima edizione, il Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè si svolgerà, dal 15 al 17 marzo, su una piattaforma digitale in grado di moltiplicare le opportunità di business, approfondimento e networking tra le aziende leader di settore e gli operatori professionali di tutto il mondo.

Una decisione legata, come facilmente intuibile, ai provvedimenti governativi messi in campo per fronteggiare la pandemia. Gli organizzatori hanno però già messo in campo, contestualmente, una road map che porterà a una grande edizione in presenza, dal 22 al 26 gennaio 2022.

L’edizione virtuale rappresenta un’occasione unica per ripartire, confrontarsi e trovare nuove soluzioni per affrontare al meglio le sfide di un mercato in continua evoluzione. Disegnato e sviluppato per la comunità del Foodservice Dolce, Sigep Exp – The Digital Experience, con il suo format innovativo, è il naturale punto di incontro digitale per il mondo dell’Out Of Home.

La “tre giorni” prevede webinar, workshop ed innovazioni di prodotto all’interno di un ambiente disegnato per dialogare con i più interessanti operatori nazionali ed internazionali del settore attraverso chat, video-chat e virtual meeting.

 

Visita il sito www.sigep.it e scopri tutti gli eventi.

 

Novità

Bonus raddoppiati e risparmi fino al 95% per chi investe al Sud

Bonus raddoppiati e risparmi fino al 95% per chi investe al sud

Bonus raddoppiati per risparmi fino al 95% per le imprese del Sud che investono in nuova tecnologia. Sull’acquisto di beni strumentali, le imprese del Mezzogiorno possono infatti usufruire di un credito di imposta del 45% (utilizzabile in un’unica soluzione, in compensazione immediata) al quale, in caso di beni ricompresi tra quelli di Industria 4.0, si aggiunge un ulteriore credito di imposta del 50%, utilizzabile in compensazione, in tre quote annuali.

Nel primo caso, il Credito di Imposta per Investimenti nel Mezzogiorno, o Bonus Investimenti Sud, è un regime di aiuti che premia le imprese che acquistano macchinari, impianti e attrezzature destinate a strutture produttive nuove o esistenti, garantendo un credito di imposta liquidità immediata mediante compensazione in F24.

Continua a Leggere

Novità

Bevande calde in sicurezza con i Dispenser Electrolux Professional

bevande-calde-in-sicurezza-con-i-dispenser-electrolux-professional

Bevande calde e pronte in pochi secondi con i Dispenser Electrolux Professional. La gamma proposta dalla multinazionale svedese, leader nella produzione di elettrodomestici, prevede sette soluzioni di diverse dimensioni e tipologia di servizio offerto, in grado di andare incontro a tutte le esigenze del cliente, anche in termini di spazio.

Le macchine sono eleganti e facili da usare. Il pannello frontale retroilluminato facilita la visibilità e la selezione della bevanda prescelta. Il dispenser, inoltre, si adatta ad ogni tipo di ambiente e aggiunge valore a qualsiasi tipologia di attività. Leggeri, compatti, funzionali e perfettamente bilanciati, i dispenser Electrolux Professional sono maneggevoli e si puliscono molto rapidamente.

La qualità del prodotto erogato, a partire dalla cioccolata, diventata già un must in molti uffici e locali pubblici, è garantita da un marchio di grande prestigio. Lo stile dei dispenser, perfetto punto di equilibrio tra design e tecnologia come nella migliore tradizione Electrolux Professional, ha conquistato da tempo anche molti alberghi internazionali.

Una proposta particolarmente gettonata nell’attuale fase di emergenza Covid, durante la quale è cresciuto in maniera esponenziale il ricorso all’asporto e al delivery. Gli eleganti Dispenser Electrolux Professional diventano allora la soluzione ideale per soddisfare in tempo reale tutte le richieste nella massima sicurezza, come richiesto da tutte le disposizioni anti-Covid.

Per ulteriori informazioni sulla gamma Electrolux Professional è possibile visitare il sito di Picariello Arredo Design e contattare direttamente la sede di Mercogliano per ordinare il tuo Dispenser preferito.

Novità

Macchine “La San Marco”, inconfondibile piacere espresso

macchine-la-san-marco-inconfondibile-piacere-espresso

Il caffè estratto a leva si riconosce subito perché racconta una storia unica, fatta di tradizioni e sapori inconfondibili. La macchina a leva “La San Marco” vuol dire espresso, parola universale per un caffè apprezzato nel mondo per aroma, gusto e cremosità.

Silenziosa, facile e coinvolgente: la macchina “La San Marco” è garanzia di qualità assoluta del prodotto e di performance perfette. Ma sono due gli elementi principali del processo di estrazione che rendono unico il sistema a leva: la temperatura dell’acqua e il profilo di pressione. Due caratteristiche che fanno la differenza e rendono unico e inimitabile l’espresso.

L’acqua viene alimentata direttamente dalla caldaia e, dopo un breve periodo di preinfusione, attraversa a pressione variabile il pannello di caffè, spinta da un pistone controllato da un sistema di leva e molla per estrarre le note aromatiche più nobili e generare una crema persistente, fino al punto di interruzione che viene deciso dal barista esperto.

In tazza arriva così un caffè davvero unico perché, a differenza del sistema di estrazione elettronico, in quello a leva la pressione è delicata all’inizio, con le prime gocce di acqua calda che raggiungono il pannello di caffè durante la fase di pre-infusione, fino a raggiungere il picco di 12/14 bar all’inizio dell’erogazione. Durante l’erogazione scende progressivamente fino a 6 bar e, in fase di allungo, passa da 6 a 0 bar in pochi secondi.

I diversi livelli di pressioni garantiti durante il processo sono il segreto di un espresso dal gusto profondo e avvolgente. Il risultato è sintetizzato da quattro aggettivi che rendono davvero straordinaria l’esperienza del caffè espresso by “La San Marco”. Il primo è cremoso: l’azione combinata tra alta temperatura e pressione elevata crea un processo di emulsione che si traduce in una crema perfetta, densa e vellutata.

L’espresso de “La San Marco” è anche corposo, una caratteristica garantita dalla maggiore concentrazione di particelle di caffè disciolte nell’acqua. Un piacere aromatico (è il terzo aggettivo), in quanto la crema del caffè a leva trattiene più a lungo i profumi dell’estratto. Inconfondibile, infine, la delicatezza del piacere espresso: grazie al drastico calo di pressione in fase finale, si evitano infatti eventuali e sgradevoli note amare della miscela ormai esausta.

Novità

Credito d’imposta maggiorato nella bozza di bilancio: cosa cambia nei prossimi due anni

Transizione 4.0

C’è anche il credito d’imposta maggiorato nella bozza di legge di bilancio per il piano Transizione 4.0, già approvata dal Consiglio dei Ministri. Gli investimenti realizzati dal 16 novembre 2020 potranno, in caso di via libera, già godere, fino al 31 dicembre 2021 (nel 2022 è previsto il ritorno al 40%), di una misura potenziata che arriverà al 50% delle spese sostenute per i beni 4.0. L’incentivo sarà ottenuto in anticipo e potrà essere utilizzato in una unica quota dalle imprese con fatturato fino a 5 milioni di euro. Anche le altre attività potranno utilizzarlo, in 3 quote rispetto alle 5 precedenti. Gli investimenti che non rientrano nel pacchetto Industria 4.0 avranno un contributo del 10%. Dovrebbe aumentare fino al 20% il beneficio fiscale relativo alle attività di ricerca e sviluppo e fino al 15% il credito d’imposta innovazione. Sempre a partire dal 16 novembre, il “nuovo” credito di imposta dovrebbe interessare anche la formazione 4.0, con l’ampliamento dei costi ammissibili.

Nel dettaglio, per quanto riguarda gli investimenti 4.0 effettuati nell’arco temporale 16 novembre 2020-31 dicembre 2021, il credito d’imposta dovrebbe essere riconosciuto nella misura del 50% del costo per la quota di investimenti fino a 2,5 mln di euro. La percentuale scende al 30% per investimenti superiori a 2,5 milioni e fino a 10 milioni di euro. Cala ulteriormente al 10% del costo per la quota di investimenti superiori a 10 milioni e fino al limite massimo di costi complessivamente ammissibili pari a 20 milioni di euro.

Per gli investimenti effettuati nel 2022, il credito d’imposta scende al 40 per cento del costo per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro, al 20% per la quota di investimenti superiori a 2,5 milioni fino a 10 milioni di euro e al 10% per la quota di investimenti superiori a 10 milioni e fino al limite massimo di costi complessivamente ammissibili pari a 20 milioni di euro.

L’agevolazione non spetta, tra le altre, alle imprese in stato di liquidazione volontaria, fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo senza continuità aziendale, o altra procedura concorsuale.

Sono inclusi nell’ambito di applicazione dell’agevolazione anche gli investimenti in nuovi beni strumentali immateriali.

In riferimento al credito imposta per investimenti ordinari, sale la misura dell’agevolazione per i beni strumentali materiali e immateriali non inclusi negli allegati A e B annessi alla legge 11 dicembre 2016, n. 232, effettuati a decorrere dal 16 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2021. Il credito d’imposta spetta nella misura del 10% per gli investimenti fino a un limite di 2 milioni di euro per i beni materiali e fino a un limite di un milione di euro per quelli immateriali. Previsto l’aumento del credito d’imposta al 15% per gli investimenti in beni strumentali, sia materiali sia immateriali, destinati all’organizzazione di forme di lavoro agile effettuati nel medesimo periodo. Anche in questo caso la maggiorazione vale fino a 31 dicembre 20121. Nell bozza si prevede che per i beni strumentali materiali e immateriali non inclusi negli allegati A e B annessi alla legge 11 dicembre 2016, n. 232, effettuati a decorrere dal 1° gennaio 2022, il credito d’imposta spetti nella misura del 6%,.

La bozza di legge di bilancio riduce inoltre a tre le quote annuali di fruizione del contributo. Per i soggetti con un volume di ricavi o compensi inferiori a 5 milioni di euro, è prevista la possibilità di utilizzare il credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali materiali, in un’unica quota annuale. Confermato che nel caso in cui l’interconnessione dei beni avvenga in un periodo d’imposta successivo a quello della loro entrata in funzione, le imprese possano iniziare a fruire del credito d’imposta del 10%.

Il credito imposta comprende anche investimenti in ricerca e sviluppo e innovazione tecnologica. Nel primo caso il beneficio fiscale passa dal 12 al 20% con un aumento dell’ammontare massimo di beneficio spettante che passa da 3 a 4 milioni di euro. Aumentato il credito d’imposta per investimenti in innovazione tecnologica e in design e ideazione estetica che passa da un contributo del 6 al 10%. La bozza prevede un aumento dell’ammontare massimo del beneficio spettante da 1,5 a 2 milioni di euro. Anche l’innovazione tecnologica finalizzati alla realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati per il raggiungimento di un obiettivo di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0 prevede un incremento del credito d’imposta dal 10 al 15% per gli interventi e un aumento dell’ammontare massimo del credito d’imposta spettante da 1,5 a 2 milioni di euro.

In riferimento alla formazione 4.0, sono ammessi all’agevolazione, oltre alle spese di personale relative ai formatori per le ore di partecipazione alla formazione, anche i costi di esercizio relativi a formatori e partecipanti alla formazione direttamente connessi al progetto di formazione. La bozza apre dunque alle spese di viaggio, ai materiali e alle forniture con attinenza diretta al progetto e all’ammortamento degli strumenti e delle attrezzature per la quota da riferire al loro uso esclusivo per il progetto di formazione. Escluse invece le spese di alloggio, ad eccezione delle spese di alloggio minime necessarie per i partecipanti che sono lavoratori con disabilità. Ammessi anche i costi dei servizi di consulenza connessi al progetto di formazione, le spese di personale relative ai partecipanti alla formazione e le spese generali indirette.

Innovazione Tecnologica Novità

Ristoranti sempre più sicuri con la nuova gamma di lavastoviglie Electrolux Professional

http://www.designearredo.it/innovazione-tecnologica/ristoranti-sempre-piu-sicuri-con-la-nuova-gamma-di-lavastoviglie-electrolux-professional/

Piatti, bicchieri e posate sanificate e disinfettate con la nuova gamma di lavastoviglie di Electrolux Professional. In piena emergenza Covid, la multinazionale propone, per rispondere al meglio alla sempre più diffusa esigenza di sicurezza, la linea “Hygiene&clean”, i cui modelli sono conformi agli standard DIN 10510 o DIN 10512 e raggiungono il livello di disinfezione A0 of 60 come definito dalla norma UNI EN ISO 15883-1, che solitamente si riferisce alle sole applicazioni mediche.

Si tratta dei primi elettrodomestici destinati al settore della ristorazione che disinfettano le stoviglie secondo un processo certificato da UL (Underwriters Laboratories Inc.), organizzazione indipendente di certificazioni di sicurezza.

Il risultato finale è la riduzione di germi e virus dalle stoviglie fino al 99,999%. Un traguardo possibile grazie allo studio e all’implementazione di cicli specifici che prevedono una temperatura di lavaggio superiore a 70°C e una temperatura di risciacquo costante di 90°C. Il sistema è completato dal corretto trattamento dell’acqua e dall’utilizzo di prodotti chimici dedicati messi a disposizione da Electrolux Professional, anch’essi conformi alla normativa ISO 15883-1. Il risultato finale è un livello di igiene e sicurezza ineguagliabile.

L’emergenza sanitaria legata alla pandemia ha spinto, già da diversi mesi, Electrolux Professional ad adottare misure precauzionali per garantire la continuità delle attività dei propri clienti, ad esempio adeguando la pianificazione e gestione delle scorte per ridurre al minimo le interruzioni nella catena di fornitura, incrementando i livelli di stock nei magazzini per assicurare che i prodotti siano sempre pronti per la spedizione e gestendo l’assistenza tecnica da remoto per mantenere al sicuro i clienti e ridurre drasticamente i tempi di inattività dovuti a fermi tecnici.

Una serie di iniziative, alla quale va aggiunta anche la nuova gamma di lavastoviglie progettata e realizzata con l’obiettivo di tutelare e salvaguardare la salute degli operatori del settore e dei loro ospiti. Un alleato fondamentale per i ristoratori per operare in condizione di sicurezza e garantire la massima tranquillità alla clientela.

Digrim Novità

Delivery e asporto, perchè investire nel nuovo business

delivery-e-asporto-perche-investire-nel-nuovo-business

Orari di apertura al pubblico ridotti e crescente esigenza di sicurezza: l’emergenza Covid ha cambiato le abitudini di acquisto degli italiani che, a pranzo o a cena, fanno ormai abitualmente ricorso al delivery e all’asporto.

Secondo gli ultimi dati elaborati dalla Camera di Commercio di Milano sarebbero infatti circa 19 milioni gli italiani che si rivolgono all’asporto, per un valore complessivo di oltre 5,5 miliardi di euro. Praticamente un italiano su tre ha di fatto rinunciato ad andare al ristorante e, più in generale, nei locali. Molto meglio, e decisamente più sicuro (oltre che economico), farsi recapitare i piatti preferiti direttamente a casa.

Una tendenza già in atto, ma notevolmente accelerata dall’emergenza pandemia. Se fino a qualche tempo fa era in genere la voglia di sperimentare qualcosa di nuovo, variando magari la propria alimentazione, a sostenere il business del delivery (e dell’asporto), ora è soprattutto l’esigenza di sicurezza a spingere gli italiani ad ordinare a distanza o a recarsi presso i locali solo il tempo strettamente necessariamente a ritirare la cena (o il pranzo).

I numeri, in ogni caso, sono schizzati alle stelle e ristoranti, bar e pasticcerie si stanno rapidamente riorganizzando per non perdere clienti e quote di mercato. Una riconversione che vede impegnati in prima linea anche i ristoranti stellati e di alto livello, attenti, con una proposta di qualità, a restare in contatto con la propria clientela, in attesa di riospitarla ai tavoli.

La pandemia ha riscritto, e non poteva essere diversamente, anche la bibbia dei gourmand. La celeberrima guida Michelin, ad esempio, ha aggiustato il tiro nel tempo del social distancing e dei veti sanitari, cambiando, nella nuova edizione, i suoi criteri di giudizio.

Le attrezzature, di qualità e in grado di gestire in tempi rapidi una crescente mole di ordinazioni (le vendite online offrono la possibilità di essere potenzialmente illimitate, rendendo ancora più semplice la diversificazione e l’aumento dei profitti), faranno, anche in questo caso, la differenza.

Per tenere il passo con l’industria del delivery, i ristoranti devono adottare strumenti e metodologie per automatizzare le vendite online e ripensare il modo in cui le cucine e i locali sono strutturati. Digitalizzazione, sicurezza, accorciamento dei tempi, moltiplicazione delle ordinazioni e riduzione degli sprechi. E non ultima, la crescita di visibilità del locale sui social presso i clienti in target. Insomma un business al quale guardare con grande attenzione e interesse, ben oltre l’attuale emergenza.

Digrim, gruppo di acquisto che opera nel settore degli impianti e delle apparecchiature per le cucine professionali, può essere un buon alleato per trovare le soluzioni giuste e all’avanguardia per gestire al meglio un mercato in tumultuosa espansione.

Una vetrina di ben 150mila prodotti, composta da un centinaio di rivenditori, alla quale aderiscono circa 150 fornitori. Una rete di eccellenze che ha tra i protagonisti anche Picariello Arredo Design, azienda leader nel mercato dell’arredamento di locali pubblici e hotel di lusso.

Digrim L' Intervista

Faietti: Digrim rete d’eccellenza, con noi il top della cucina professionale

Dalle forchette fino agli impianti di aspirazione e trattamento dell’acqua: il mondo delle cucine professionali passa per Digrim, gruppo di acquisto con oltre 40 anni di storia. Una vetrina di ben 150mila prodotti, composta da un centinaio di rivenditori, alla quale aderiscono circa 150 fornitori. Una rete di eccellenze che ha tra i protagonisti anche Picariello Arredo Design, azienda leader nel mercato dell’arredamento di locali pubblici e hotel di lusso. “Lo abbiamo contattato non appena si sono create le condizioni sulla piazza in cui opera, dove era sicuramente il profilo migliore”, precisa Francesco Faietti, direttore marketing di Digrim. “Parliamo di un’azienda solida e di grande affidabilità, caratteristiche alle quali guardiamo con attenzione nella scelta dei nostri partner. Con Picariello si è instaurato da subito un rapporto assolutamente gratificante”. Digrim opera nel settore degli impianti e delle apparecchiature per le cucine professionali dal 1976. “Il nostro gruppo di acquisto è nato dall’intuizione di alcuni amici agenti della Zanussi Grandi Impianti, poi diventata Electrolux. Si sono confrontati e hanno capito che c’era la possibilità di comprare tutti i prodotti complementari in modo centralizzato spuntando notevoli economie. Un’idea innovativa, soprattutto tanti anni fa, quando i gruppi d’acquisto erano davvero pochi”. Oggi come allora, Digrim opera come collettore di proposte di prodotto e di servizio nei confronti dei propri associati: agenti e dealer di grandi impianti. Da semplici economie d’acquisto la sfida oggi si completa e si gioca sui servizi a supporto della vendita.

Come funziona il gruppo di acquisto Digrim?

La nostra organizzazione si basa sull’opportunità data ai singoli soci della cooperativa di completare il pacchetto dell’offerta delle loro case mandanti e/o fornitrici con evidenti benefici in termini di gamma proposta ai loro clienti finali. E’ chiaro che l’aggregazione di questi volumi sui mercati di incetta crea interessanti economie sulle condizioni di fornitura e sui livelli di servizio. Il potere contrattuale del gruppo è chiaramente maggiore rispetto alle singole capacità di acquisizione dei soci.

Quali altri vantaggi hanno i vostri associati?

Sicuramente le semplificazioni dei processi relativi agli acquisti: penso alle selezione, alla contrattazione e alla gestione delle condizioni nel tempo. Un lavoro notevole che gestiamo nell’interesse dei nostri associati che rappresentano il nostro punto di forza, il nostro valore aggiunto.

Come scegliete i vostri associati?

Abbiamo un profilo qualificato che guarda i territori e le loro potenzialità, seguendo sia i rivenditori storici che quelli emergenti. Poi, analizziamo e indaghiamo sulla solidità finanziaria ed economica, così come sulla qualità dei prodotti proposti e dei servizi garantiti, a partire dall’assistenza post-vendita. Sono queste le attività con le quali si fa la differenza.

Qual è il vostro punto di forza, il fattore che fa la differenza rispetto ai tanti competitors?

Prima di tutto la qualità dei nostri partner e dei nostri prodotti. Digrim è inoltre molto visibile sul mercato grazie al suo portale che ha sostituito il catalogo e che ha online circa 150.000 articoli selezionatissimi, che hanno superato test di qualità specifici. I soci si collegano e hanno tutto a portata di mouse. Questo è un notevole punto di forza, perché aiuta il socio ad essere visibile. Da circa tre anni, inoltre, abbiamo lanciato anche la linea KiPro (Professional Kitchen) nata dall’esigenza di capitalizzare ulteriormente la nostra esperienza di campo, esprimendo una curatissima selezione di 150 prodotti di eccellenza, scelti tra aziende italiane con contratti pluriennali e tempi di consegna garantiti. Una vetrina prestigiosissima, uno dei nostri fiori all’occhiello.

Innovazione Tecnologica Novità

Modello 20/20 Leva: design e tecnologia nel segno di La San Marco

Modello 20/20 Leva: design e tecnologia nel segno di La San Marco

Disponibile in 4 versioni, il modello 20/20 Leva di La San Marco assicura un caffè espresso di alta qualità, apprezzatissimo tra i cultori di caffè e baristi professionisti.

La San Marco è il caffè espresso dal 1920. Tradizione e innovazione si fondono perfettamente nelle macchine da caffè, macinadosatori e altre attrezzature professionali per bar a ristoranti firmate dall’azienda di Gradisca d’Isonzo, in provincia di Gorizia, che detiene l’esclusivo brevetto internazionale LEVA CLASS® (Controlled Lever Anti-Shock System).

La macchina, innovativa ed elegante e caratterizzata da una leva dall’estetica accattivante che coniuga bellezza ed ergonomia, presenta come optional tutte le principali novità tecniche dei modelli Leva top di gamma La San Marco, e quindi il Sistema PID, lo scaldatazze elettrico, l’illuminazione LED del piano di lavoro ed in opzione la nuova V-LEVA.

La gestione del livello acqua in caldaia è automatica e la mancanza di acqua è segnalata dal segnalatore di livello elettronico.

Disponibile come accessorio, la nuova lancia vapore “fredda” in acciaio inox, che può essere utilizzata sia con il classico azionamento del vapore a levetta sia con il nuovo sistema di azionamento FTL, rappresenta uno dei componenti più apprezzati dagli operatori.

Stile e tecnologia sono perfettamente in linea con gli standard internazionali di sicurezza: la tecnologia di nuova generazione e il terminale in peek garantiscono l’isolamento termico dell’intera superficie della lancia vapore, evitando qualsiasi rischio di scottatura per il barista, sia durante la montatura del latte sia durante le fasi di pulizia.

Vieni a provarla nel nostro showroom.

📍 Via Raffaele Viviani, 9/a – Mercogliano (AV)

𝗖𝗼𝗻𝘁𝗮𝘁𝘁𝗮𝗰𝗶 𝗽𝗲𝗿 𝗺𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼𝗿𝗶 𝗶𝗻𝗳𝗼𝗿𝗺𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶.

📧 info@picariello.it

📲 379 204 1559 (WhatsApp)

📞 0825 680013

L' Intervista

Marigliano: stile vintage e tanta natura, la gente vuole sognare

marigliano-stile-vintage-e-tanta-natura-la-gente-vuole-sognare

Marmo, ottone, legno e altri materiali nobili. L’architetto Savio Marigliano, esperto progettista specializzato nella realizzazione di ristoranti e alberghi, non ha molti dubbi sulle nuove tendenze. Con il suo studio si è da tempo posizionato su un mercato caratterizzato da uno stile che guarda al glam spinto, a volte fino ad un certo gusto retrò.  Una scelta premiata da una crescente richiesta che spinge ad un progressivo ritorno al classico, ai valori forti e rigorosi, anche nell’arredamento. Come nel caso di uno degli ultimi lavori realizzati, il  “Vega Caffè” di Frattamaggiore, una caffetteria raffinata che richiama il grande fascino dei bistrot parigini. Un lavoro firmato a quattro mani con Picariello Arredo Design. “In questo momento di grande incertezza sociale – osserva – la gente vuole sentirsi rassicurata e, quindi, più che le effimere leggerezze del moderno , tende a guardarsi indietro a periodi storici recenti ma allo stesso tempo nostalgici, quando si guardava al futuro con un occhio diverso”.

Nessuna concessione al moderno?

Come studio abbiamo fatto da tempo una scelta diversa: abbiamo studiato, viaggiato e fatto nostro un linguaggio che possiamo definire classico per gli elementi e le geometrie diverse dal rigorosissimo moderno che comunque apprezziamo. Le proporzioni auree, le cornici in gesso di coronamento, il calore del legno piallato a mano e lucidato, la scelta di un marmo unico per noi restano emozioni senza tempo.

Continua a Leggere

Innovazione Tecnologica Novità

Cottura perfetta e senza sprechi con i Fry Top Electrolux

cottura-perfetta-e-senza-sprechi-con-i-fry-top-electrolux

Cottura perfetta e senza sprechi, esaltando la qualità dei prodotti e risparmiando sui costi energetici. I Fry Top Electrolux Professional 900XP e 700XP, con superficie in NitroChrome3, sono per funzionalità, comodità e qualità della cottura la soluzione ideale per un uso quotidiano intensivo.

La superficie extra-large antigraffio, realizzata in cromo, consente di preparare i tuoi piatti preferiti in quantità illimitate con una bassa emissione di calore. Facili e rapide anche le operazioni di pulizia.

Continua a Leggere

L' Intervista

L’architetto Razza: “Materiali naturali per un design senza tempo”

L'architetto Razza

La nuova sede Aloha ad Avellino e il Caffè Manari a Capri sono le ultime creazioni plasmate dallo studio “Archingegno” in sinergia con Picariello Arredo Design. Per la prima realizzazione post-Covid sull’isola azzurra, progettata dall’architetto Tommy Razza che opera in stretta sinergia con gli altri due associati Marietta Giordano e Virginio Sessa, sono stati scelti arredi originali in marmo e oro per un’atmosfera glamour-chic. Una linea riproposta con altrettanto successo anche per la casa del gelato artigianale, inaugurata poche settimane fa ad Avellino, nei pressi di piazza Libertà. “In entrambi i locali – precisa l’architetto Razza – abbiamo lavorato con il marmo statuario, unito all’ottone e al corian. Sono materiali che, se ben combinati tra loro, garantiscono un risultato finale di grande impatto e in linea con le ultime tendenze sul fronte del design”.

Continua a Leggere

La Soddisfazione dei Clienti

Boom di gelati in città: la nuova sede di Aloha conquista Avellino

boom-di-gelati-in-citta-la-nuova-sede-di-aloha-conquista-avellino

Boom di gelati in città. Partenza con il botto per la nuova e unica sede di Aloha ad Avellino. Alla casa del gelato artigianale irpina sono bastate un paio di settimane per riconquistare Avellino e gli avellinesi.

I numeri di questi primi giorni di lavoro, dopo la riapertura dello scorso 13 luglio, sono da capogiro e confermano la leadership assoluta di un marchio che vanta trenta anni di storia nel segno del vero gelato artigianale. In via Generale Cascino, nei pressi di Piazza Libertà, non c’è sosta per lo staff Aloha, impegnato tutto il giorno a soddisfare le richieste degli amanti del gelato.

Al successo di Aloha ha contribuito non poco l’elegante e supertecnologica sede realizzata da Picariello Arredo Design. Luminosi e accoglienti, i nuovi locali sono stati realizzati con la massima cura dei dettagli, privilegiando i migliori marchi di settore.

Continua a Leggere

Benessere e Tecnologia Innovazione Tecnologica Novità

Vetrine e frigoriferi sanificati con Whide Tube di CIAM

vetrine-e-frigoriferi-sanificati-con-whide-tube-di-ciam

Si chiama Whide Tube il nuovo sistema di sanificazione per vetrine refrigerate firmato Ciam. Applicato all’interno dei frigoriferi professionali a circolazione forzata di aria, il dispositivo brevettato plug&play è in grado di sanificare le superfici interne e le superfici dei prodotti conservati attraverso un’azione stermicida contro microrganismi nocivi come virus, muffe, batteri.

Una soluzione ideale contro microrganismi nocivi che si possono depositare sulle superfici e sulle confezioni degli alimenti. Una garanzia in più per le persone che vanno a fare la spesa al supermercato o che lavorano a stretto contatto con i frigoriferi.

Continua a Leggere

× Come possiamo aiutarti?